Articolo

Redazione CNA Next

Le banche devono essere pronte a valutare ed affiancare le imprese in maniera nuova, con strumenti finanziari innovativi e caratterizzati da processi più veloci e con capacità di valutazione ad ampio spettro.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Email 0 Flares ×

CNA NeXT Innofare del 4-5 ottobre analizza, con ben 9 tavoli, le tematiche più importanti legate all’innovazione.
Artigiancassa modera il tavolo “Finanziare l’Innovazione: quali i nuovi strumenti e le modalità per finanziare il cambiamento e supportare la crescita?”. Registrati al tavolo sul #credito e partecipa con noi a Innofare.

Abbiamo chiesto ad Artigiancassa alcuni spunti utili che verranno trattati durante la fase di discussione di sabato pomeriggio.
Capiamo insieme come il credito possa supportare l’innovazione e la crescita delle imprese.
Nel tavolo di discussione parleremo di:

- Le banche devono essere pronte a valutare ed affiancare le imprese in maniera nuova, utilizzando strumenti di mitigazione del rischio quali i Confidi e partecipando di più alle dinamiche dell’azienda cliente, seguendone la gestione anche attraverso prestiti partecipativi o di mezzanine financing.

- Gli incubatori di impresa, i parchi scientifici e la ricerca universitaria – da cui si possono avviare spin off – sono la culla in cui le imprese e gli imprenditori devono formarsi ed essere formati ad una gestione manageriale di impresa.

- È fondamentale che le giovani imprese nascano e crescano in un ambiente in cui ci siano condizioni favorevoli; la finanza agevolata è sicuramente uno strumento fondamentale per l’avvio di una start up così come potrà esserlo anche in Italia il crowdfunding.

- Le imprese italiane devono riconquistare il loro posto di leader nei mercati e questo deve essere fatto sicuramente con l’appoggio delle banche, che devono mettere a supporto delle imprese la finanza necessaria, erogata attraverso strumenti finanziari innovativi e caratterizzati da processi più veloci e con capacità di valutazione ad ampio spettro.

- Le imprese devono essere guidate dalle strutture associative e dai consulenti ad una corretta gestione economico/finanziaria e patrimoniale dell’impresa, ricorrendo anche agli strumenti di capitalizzazione che oggi provengono dagli interventi pubblici, dal crowdfunding o dai finanziatori privati (banche comprese). Anche i piccoli e, in particolare, le start up devono presentare e manifestare alla banca la propria capacità di fare programmazione.

- È fondamentale che banche ed imprese lavorino per un corretto utilizzo delle forme tecniche di fido che dovranno essere sempre a medio lungo termine per interventi strutturali all’impresa e a breve, con forme tecniche auto liquidanti, per finanziare il circolante e lo smobilizzo dei crediti.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Email 0 Flares ×