Articolo

Redazione CNA Next

L’innovazione nasce soprattutto dal confronto e dal networking. È fondamentale imparare a raccontare ai propri clienti la propria storia, a vendersi per quello che si fa al meglio.

9 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 9 LinkedIn 0 Email 9 Flares ×

CNA NEXT INNOFARE si svolge il 4-5 ottobre alla Maker Faire Rome: un momento importante di incontro, discussione e confronto sulle tematiche più importanti riguardanti l’innovazione.
Giampaolo Colletti, Vicepresidente CNA Giovani Imprenditori, ci racconta sabato mattina alcune storie “Racconti d’umane imprese“. Lo storytelling delle imprese italiane.

Per partecipare ad Innofare è obbligatorio registrarsi all’evento. Registrati all’incontro di sabato mattina.
Non dimenticare di registrarti anche alla fase di confronto con le istituzioni di domenica. Registrati qui.

Le due giornate di Innofare 2014 del 4-5 ottobre sono caratterizzate da tre momenti distinti: incontro, discussione e confronto. Quanto è importante lo scambio dialettico di idee e progetti per promuovere la consapevolezza delle opportunità offerte dall’innovazione?

È fondamentale: l’innovazione nasce soprattutto dal confronto e dal networking, dallo scambio di esperienze che deve essere alla base di tutto.
Molte esperienze, soprattutto statunitensi e del nord Europa legate ai nuovi luoghi di lavoro , coworking e reti d’impresa, sono cresciute con il networking.
Lo scorso anno come CNA Giovani Imprenditori Bologna abbiamo fatto una ricerca sulla burocrazia ed è emerso che la priorità per superare lo stallo era proprio il confronto, il networking.
Senza questo scambio di idee e progetti non c’è innovazione, non c’è crescita.

L’obiettivo finale di Innofare 2014 è tracciare l’identikit dell’innovazione e confrontarsi con politici e istituzioni sulla messa in atto di azioni concrete. Quanto è importante il coinvolgimento delle istituzioni nel processo di innovazione del nostro Paese?

Oggi più che mai è importante che le istituzioni si mettano in ascolto e che le organizzazioni di categoria dialoghino con loro. Aggiungo però che esistono oggi altri interlocutori, altri stakeholders, anche informali, che vanno coinvolti.
Penso alle comunità di pratica o ai network informali presenti in Rete. L’ecosistema degli interlocutori si è modificato, è cresciuto ed il coinvolgimento di tutti è un valore.

La fase di Incontro di Innofare 2014 illustra gli scenari che gli artigiani e gli imprenditori si trovano ad affrontare per vincere la scommessa dell’economia digitale. Nel suo intervento vengono presentati alcuni Storytelling. Quanto è importante oggi raccontare i casi di eccellenza o di errore per confrontarsi e condividere il proprio know how per l’innovazione e la crescita?

Il racconto delle storie diviene fondamentale in questo nuovo ecosistema ed è un processo che rientra nello scambio e nelle buone pratiche.
Diventa ancor più importante perché gli artigiani e gli imprenditori imparano così a raccontarsi, poiché spesso diamo per scontato il racconto, anche quello in prima persona. È fondamentale imparare a raccontare ai propri clienti la propria storia, a vendersi per quello che si fa al meglio.

Innofare 2014 è organizzato da CNA Giovani Imprenditori. Si parla spesso di start-up e di aziende create da giovani.
Può esserci sviluppo e crescita senza innovazione? Cosa serve oggi ai giovani per intraprendere un’attività imprenditoriale? Su cosa devono puntare e cosa, invece, va evitato?

Servono competenze specifiche, tanto entusiasmo e passione e la volontà di guardare oltre il proprio orticello.
No provincialismi, no al chiudersi ma viaggiare molto e riportare poi nel proprio paese, nella propria città, nella propria comunità quello che si è imparato.
Poi serve una cosa che spesso non abbiamo: la pazienza.
Non si diventa imprenditori o artigiani dall’oggi al domani, è un percorso a medio e lungo tempo che occorre costruire.

9 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 9 LinkedIn 0 Email 9 Flares ×