“Così come l’energia è la base della vita stessa, e le idee la fonte dell’innovazione,così l’innovazione è la scintilla vitale di tutti i cambiamenti,i miglioramenti e il progresso umano.”  Theodore Levitt


“Come le startup sono i motori dell’innovazione nel mondo della tecnologia,e l’underground lo è per la nuova cultura, così anche l’energia e la creativitàdegli imprenditori e degli innovatori individuali possono reinventare la manifattura,e durante questo percorso creare posti di lavoro.” Chris Anderson


La situazione politico-economica è in una fase di stallo, i livelli di produttività del nostro Paese sono paurosamente calati, il debito è alle stelle, la PA ingessata, la burocrazia violenta, il credito assente. Servono lungimiranza e una politica che sappia valutare il nostro potenziale, liberarlo e trasformarlo in opportunità di sviluppo.
L’innovazione è la chiave per lo sviluppo. Una innovazione che valorizzi e liberi le energie dei giovani.
Dobbiamo infatti ripartire dai giovani, coniugando la loro voglia di crescere con la creatività ed il saper fare, con i valori di una produzione atta a rinnovare la tradizione grazie alle tecnologie, ma senza snaturarla. Dobbiamo, in poche parole, far crescere innovazione: di processo, di prodotto o semplicemente culturale.
L’innovazione può esser motore quanto collettore di crescita, sviluppare capitale umano che, con nuove energie e competenze, contribuirà a terminare una fase di passaggio e definitivamente attuare il cambio di paradigma che stiamo vivendo.

Perché?
Come cambia il mercato con la rivoluzione digitale? Quali sono realmente gli impatti dell’ebusiness, dei social network, delle nuove tecnologie sul lavoro di un artigiano o di una PMI? Quali sono le opportunità che offre la rete, e quali le minacce che nasconde?
Come sfruttare le potenzialità dell’innovazione, e perché l’innovazione è uno strumento di sviluppo e di crescita indispensabile? Qual è il rapporto tra i “nuovi” maker e le vecchie professioni? Chi sono gli artigiani digitali, e che vantaggi possono trarre gli artigiani dal digitale?

CNA Next – Festival dell’intelligenza collettiva è l’evento organizzato da CNA Giovani Imprenditori, giunto alla quinta edizione, che quest’anno si terrà nel corso della Maker Faire: il più grande evento di innovazione al mondo, che in Europa da due anni si svolge a Roma, promosso dalla Camera di Commercio e da Asset Camera.
I giovani di CNA tracceranno l’identikit dell’innovazione facendo incontrare due mondi apparentemente lontani: l’artigianato e il digitale.
Sarà un momento di incontro nel quale ascoltare il punto di vista di alcuni tra i più attivi innovatori italiani, che racconteranno dal loro osservatorio gli impatti dell’ecosistema economico digitale sull’artigianato e sul sistema della piccola e media impresa italiana.
Costruiremo un vero e proprio laboratorio d’innovazione e tutti i partecipanti forniranno il loro contributo ad una discussione che coinvolgerà artigiani, imprenditori ed esperti sui principali temi inerenti l’innovazione ed il ruolo delle tecnologie nello sviluppo delle piccole e medie imprese.
Ci confronteremo poi con i rappresentanti delle istituzioni al fine di esporre loro le idee e le proposte emerse dalle attività laboratoriali di confronto e condivisione, chiedendo la possibilità e la volontà di portarle avanti.

Come?
CNA Next adotta un format originale, pensato per promuovere lo sviluppo di consapevolezza delle opportunità dell’innovazione e dell’importanza di coglierle attraverso il coinvolgimento di tutti i partecipanti ed il confronto tra mondi ed esperienze diverse:
Incontro: La prima parte dell’evento è di tipo seminariale: i testimoni coinvolti racconteranno la propria esperienza ed illustreranno gli scenari di un mondo che cambia;
Discussione: La seconda parte dell’evento è un vero e proprio laboratorio. Divisi in tavoli di lavoro tematici, i partecipanti tracceranno un identikit dell’innovazione. Tutti i partecipanti potranno scegliere il tema di maggiore interesse e sviluppare una discussione attorno ad esso, con il supporto di esperti e la testimonianza di casi d’eccellenza. Ogni tavolo di lavoro del laboratorio produrrà un output concreto sotto forma di decalogo, mindmap, manifesto programmatico, che sarà condiviso nella sessione plenaria e che rappresenterà una traccia per il lavoro dell’associazione per i prossimi mesi.
Confronto: La terza parte dell’evento è dedicata al confronto: con la politica, con le istituzioni, con gli stakeholder. I risultati di quanto discusso nel corso dei laboratori saranno presentati agli stakeholder invitati, ai quali sarà chiesto di prendere posizione ed impegnarsi in un percorso comune per lo sviluppo ed il supporto al settore.

CNA Next sarà quindi: un’occasione per comprendere come l’innovazione entri nel lavoro degli artigiani e come ciò stia cambiando il loro lavoro; un momento di incontro e confronto per riflettere sul ruolo del digitale nella realtà lavorativa quotidiana, con le opportunità che offre ed i problemi che fa emergere; un’occasione per lavorare assieme alla costruzione della strategia di CNA rispetto alle attività connesse al digitale ed all’innovazione; un momento per confrontarsi con le istituzioni e la politica in uno scambio di punti di vista che porti a prendere impegni concreti.

Consulta il Programma delle due giornate ed iscriviti al tavolo che più ti interessa.

Sponsor